Capelli biondi: il colore perfetto per l’estate | HairClub di Filippo Battistelli

hair-club-di-filippo-battistelli

  • Lunedi

    Chiuso

  • Martedi

    08:30 - 19:00

  • Mercoledi

    08:30 - 19:00

  • Giovedi

    08:30 - 19:00

  • Venerdi

    08:30 - 19:00

  • Sabato

    08:30 - 19:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

HairClub di Filippo Battistelli

Capelli biondi: il colore perfetto per l’estate

I capelli biondi hanno da sempre un fascino senza rivali e la stagione estiva è quella giusta per far risaltare questa colorazione. In questo articolo scopriamo insieme le combinazioni e le sfumature migliori per rendere armonica e sempre perfetta la vostra capigliatura bionda.

Parola agli esperti

Partiamo da un presupposto che può sembrare una contraddizione, ma in realtà è una delle prime cose che sottolineano gli hair stylist: il biondo in estate può essere un colore sia freddo, che caldo. Bisogna quindi saper giocare con le sfumature e con le tecniche per far sì che il vostro biondo risulti sempre bilanciato e sia in grado di abbinarsi perfettamente anche alla pigmentazione della vostra pelle. Fondamentale è anche saper abbinare il giusto taglio di capelli alla rispettiva sfumatura di biondo. Per questo è importante affidare la vostra chioma ad esperti che sappiano come poter rendere unici e sempre perfetti i vostri capelli biondi. Il biondo ideale è quello impreziosito e valorizzato con delle sfumature cangianti tra tonalità calde e fredde. In questo senso il balayage e il degradé sono le due tecniche migliori per ottenere questo tipo di risultato. Dopo anni caratterizzati da biondi estremi e aggressivi, la tendenza del 2021 (iniziata in realtà già dallo scorso anno) è quella che prevede effetti naturali e tenui sui capelli. Per evitare lo stacco netto inoltre è importante che le schiariture partano vicino alle radici, riducendo anche l’odiatissimo effetto ricrescita.

Come trovare il biondo ideale

Chiaramente ogni donna ha le sue caratteristiche fisiche che la rendono unica e diversa dalle altre. Questo aspetto va tenuto in considerazione nel momento in cui si vanno a scegliere le tonalità dei propri capelli. Se scegliamo un colore tendente al biondo caldo, bisogna evitare che questo tenda al giallo, preferendo tonalità vicine al miele. Se invece scegliete una tonalità fredda, meglio non ricorrere alle decolorazioni drastiche. Una volta individuate le giuste sfumature di biondo, personalizzate in base alle caratteristiche e ai desideri della singola persona, a rendere unico il look è l’applicazione del gloss, conosciuto anche con il nome di bagno di colore. Si tratta di una tecnica che serve a colorare i capelli tono su tono. Per questo motivo si adatta molto bene sia sui capelli naturali sia su quelli colorati e riesce ad enfatizzarne il colore. Come detto in precedenza, meglio evitare stacchi drastici e andare ad ammorbidire il contrasto giocando con sfumature e lunghezze.

Il taglio da abbinare

Chiudiamo infine parlando dei giusti tagli da abbinare alle vostre sfumature di biondo. Tra le tecniche di maggiore successo negli ultimi anni c’è sicuramente il dry cut, il taglio a secco, ovvero su capelli asciutti, che consente di plasmare la forma e costruire un taglio facilmente gestibile a casa, destrutturato e scalato. Si tratta di una tecnica di taglio che si applica bene tanto ai capelli ricci quanto a quelli lisci. In particolare nel caso di capelli ricci e molto voluminosi, questa tecnica, permette di modellarli ancora meglio.
Un altro tipo di taglio che ben si abbina a ogni tipo di biondo è il bob. Se amate i tagli corti e le nuance bionde, sfruttate questo taglio per rendere la vostra capigliatura sempre glamour. In particolare, bob non lineare è in grado di rivelare le scalature e un bel carré, abbinato a un biondo che gioca con i chiaroscuri, riesce ad esaltare il taglio conferendogli profondità e tridimensionalità.