hair-club-di-filippo-battistelli

  • Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:00

  • Mercoledì

    09:00 - 19:00

  • Giovedì

    09:00 - 19:00

  • Venerdì

    09:00 - 19:00

  • Sabato

    09:00 - 19:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

HairClub di Filippo Battistelli

Come valorizzare una chioma rada e sottile

In alcuni periodi dell’anno, soprattutto se soggetti a stress, i capelli possono apparire più radi e indeboliti, pochi tra le mani e difficili da pettinare.
Alcune persone hanno poi una chioma sottile e si chiedono come poterla valorizzare per farla apparire più luminosa.
Esistono una serie di strategie da mettere in atto e tagli alla moda che pensano proprio a donare volume, utilizzando delle scalature asimmetriche, dei ciuffi laterali e delle frange che si aprono sulla parte frontale.

– Scegli la lunghezza giusta

Se hai i capelli radi e fini ostinarsi a tenere una chioma lunga non fa altro che accentuare il problema e renderlo ancora più visibile.
Lo stesso discorso vale per i capelli corti, che hanno bisogno di essere pieni e fitti per donare personalità al volto.
Il taglio ideale è quindi di lunghezza media, che arriva quasi fino alla clavicola, dando più pienezza alla chioma soprattutto se si opta per la piega giusta, quella dalle onde morbide e mosse.
L’ideale sarebbe lasciare delle lunghezze di poco superiori sulla parte alta della testa, scalando la parte bassa in maniera asimmetrica.

– Il Boule dona volume alla testa
Il boule potrebbe sembrare una contraddizione rispetto a ciò che abbiamo appena detto, in quanto è un taglio medio-corto.
Consiste però nel lasciare la parte alta della chioma più lunga sulla testa e accorciare molto quella sotto.
La forma che ne deriva è tonda, richiamando quasi la versione medievale del classico taglio maschile.
In realtà si tratta di una soluzione estremamente chic, che però richiede una grande cura per essere sempre impeccabile e visite frequenti dal parrucchiere per aggiustare la lunghezza.
Ricorda che il taglio è più semplice da gestire se hai i capelli lisci o appena mossi, mentre per i ricci potrebbe portare qualche difficoltà ulteriore.

– Il pixie maschile

Il pixie è un taglio molto corto, rivisitato in chiave moderna per donare sensualità ed eleganza alla donna.
Se hai i capelli fini e radi, il consiglio è di utilizzare una cera texturizzante, così da far sembrare la chioma più fluente e strutturata.
In questo modo potrai realizzare anche una corta frangetta nella parte anteriore oppure delle baby onde per un look anni ’20 decisamente glamour.

– Come gestire la frangia?

La frangia può essere un valido aiuto per coloro che hanno i capelli fini e radi, ma non deve essere troppo lunga altrimenti rischia di risultare povera.
Meglio quindi optare per una sbarazzina soluzione lunga e piena, oppure per dei ciuffi che si aprono al centro, proprio come vuole la moda del momento, trasformandosi in un sipario per dare risalto al volto.

– Usa la scalatura

Non credere che i capelli fini risultano migliori se tagliati in modo pari, perché spesso sono proprio le scalature a fare la differenza e trasformare la chioma.
Alternare una ciocca lunga a una più corta genera volume, soprattutto se questa operazione è fatta partendo dalla parte alta della testa e andando a scendere verso il basso, quindi in senso verticale.
Scalare non significa sfilare, poiché questa operazione tende ad alleggerire e non è proprio ciò che serve a coloro che hanno i capelli radi.

– Usa i prodotti giusti per lo styling

Oltre a scegliere il taglio più adatto per i capelli fini, è sempre opportuno optate per dei prodotti di bellezza che possano donare volume.
Parti dallo shampoo e dal conditioner, ma non dimenticare un prodotto termoprotettivo che possa anche svolgere tale funzione mentre procedi con la piega.

Attenzione all’eccessivo calore, perché se i capelli sono già fragili sarebbe meglio evitare di usare sempre la piastra o di sottoporli al phon troppo da vicino.