hair-club-di-filippo-battistelli

  • Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:00

  • Mercoledì

    09:00 - 19:00

  • Giovedì

    09:00 - 19:00

  • Venerdì

    09:00 - 19:00

  • Sabato

    09:00 - 19:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

HairClub di Filippo Battistelli

Scandi Hairline: il trend per gli amanti del biondo

La cosiddetta Gen Z, che comprende le persone nate tra il 1997 e il 2012, si distingue per un grande utilizzo delle piattaforme social. Non stupisce dunque che molti trend nascano e si diffondano prevalentemente sui mezzi digitali, che rappresentano veri e propri punti di incontro tra persone e culture. Grazie alla crescente creazione e condivisione dei contenuti su social network come Tik Tok, caratterizzati da video di grande impatto e notevole brevità, il settore beauty è attraversato da costanti cambiamenti a una velocità sempre più sostenuta, nonché da trend che spesso si diffondono più dal basso che dall’alto. Ecco come si può spiegare la nascita di una tra le tendenze senza dubbio più interessanti degli ultimi mesi, ovvero la Scandi Hairline. Di seguito vediamo quali sono le caratteristiche di tale tendenza e a quali persone si adatta maggiormente.

Scandi Hairline: il biondo pratico ma senza compromessi

Tra le tonalità che non passano mai di moda, ma sono allo stesso tempo in costante evoluzione, spicca senza dubbio il biondo. Caldo con sfumature nei toni del miele e dell’oro, oppure freddo e dai riflessi lunari: le opzioni sono moltissime quando si tratta di schiarire la chioma. Nel corso degli anni recenti si è diffusa una maggiore consapevolezza per quanto concerne l’armocromia, motivo per cui l’emergere di determinate tonalità di biondo tra quelle più di moda viene messo a confronto con le sfumature cromatiche che realmente donano al proprio incarnato. Dopo le tradizionali meches e il resistente balayage, così come altri trend rivelatisi più passeggeri, oggi è emersa un’altra modalità per illuminare il viso attraverso la decolorazione. La Scandi Hairline riprende una tecnica originaria dei paesi dell’Europa del Nord ed è molto semplice da eseguire anche a casa.

Come si realizza la Scandi Hairline?

Questa decolorazione può essere considerata più che altro un beauty hack, ovvero un trucco abbastanza facile per ottenere un risultato simile a quello che ci si aspetterebbe presso un salone di professionisti. Essa viene ad esempio adottata da tutte le persone che vogliono continuare a sfoggiare una chioma baciata dal sole come accade dopo una lunga estate al mare. La colorazione illuminante è anche molto veloce, in quanto si realizza schiarendo esclusivamente sezioni di capelli molto vicine tra loro e relativamente di piccole dimensioni. Come suggerisce del resto il nome stesso, le aree interessate dalla decolorazione sono quelle più vicine al viso. Per realizzare questa tendenza a casa serve decolorare i capelli dell’attaccatura partendo da quelli che vengono chiamati baby hair, ovvero capelli appena cresciuti. Scandi Hairline può essere associata ad altre tecniche di colorazione ed è pensata per donare un’attaccatura luminosa tra un trattamento e l’altro.

A cosa prestare attenzione prima di cimentarsi con la Scandi Hairline

Per tutti coloro che sono interessati a replicare il trend diffusosi tra i contenuti di Tik Tok, è importante sottolineare alcuni aspetti non secondari. Questa tecnica relativamente semplice da mettere in pratica può adattarsi al meglio ad alcune chiome, mentre su altre non risulta altrettanto valida. Ad esempio le persone che hanno i capelli castani o tendenti al nero dovrebbero tenere presente che per ottenere la colorazione desiderata è consigliabile fare riferimento a un salone specializzato, rinunciando alla tentazione di fare in autonomia. Inoltre, i baby hair sono molto più fragili di altri capelli e per questo motivo è meglio non ricorrere alla Scandi Hairline con notevole frequenza, onde evitare che la parte più delicata della chioma si indebolisca troppo.