hair-club-di-filippo-battistelli

  • Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    08:30 - 19:00

  • Mercoledì

    08:30 - 19:00

  • Giovedì

    08:30 - 19:00

  • Venerdì

    08:30 - 19:00

  • Sabato

    08:30 - 19:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

HairClub di Filippo Battistelli

Il mullet donna per ogni tipo di personalità

Quando si parla di mullet donna, vengono in mente diverse icone dello starsystem del passato, che hanno fatto di questo controverso taglio una cifra riconoscibile del proprio stile.
L’inverno in corso ha visto il chiaro ritorno a questa tendenza, rendendola però maggiormente versatile e adattandola a ogni genere di viso e di capello.
Parliamo di un’acconciatura ancora oggi considerata tra le più ribelli, che consiste nel mantenimento di ciocche più lunghe dietro e corte davanti, portate lisce o ricce per una modalità più sbarazzina.
Entriamo però nel dettaglio e vediamo quali sono le ultime tendenze nel mondo dell’hairstyle, per rivoluzionare il proprio look in modo trasgressivo ma senza perdere eleganza e raffinatezza.

Mullet con la frangia

Gli anni ’80 sono ancora oggi un forte richiamo di stile e tante delle tendenze attuali provengono proprio da questo decennio.
Il mullet donna con frangia non fa eccezione e può essere rivisitato in vari modi per adattarsi al meglio alla persona che lo sceglie.
Si tratta della soluzione perfetta per tutte coloro che hanno un’anima leggermente dark ma vogliono comunque mantenere uno stile glamour.
Le ciocche posteriori sono sempre più lunghe e scalate, mentre la parte anteriore prevede una frangia corta e squadrata, in stile gotico e retrò.
In questo caso è possibile unire un’interessante combinazione di riccio e liscio, passando la piastra sulla frangia per renderla dritta e il diffusore sugli altri capelli, per creare quel mosso tipico degli anni ’80.
Per rendere i lineamenti meno marcati, è possibile alleggerire la frangia o scalarla leggermente sul laterale, in quanto il taglio geometrico è molto accattivante ma dona maggiormente a coloro che hanno un viso minuto e delicato.
Lo scopo di questo taglio è mostrare al mondo una personalità estrosa ed originale, senza però eccedere con la stravaganza e mantenendo un look versatile, che può essere cambiato ogni giorno passando dal riccio al liscio.

Mullet donna senza frangia

Se per te la frangia non è la soluzione adatta, è possibile realizzare un perfetto mullet donna anche senza questo dettaglio, rendendolo meno strong e più pulito esteticamente.
Le ciocche dietro sono ancora lunghe e ribelli, la parte anteriore è più corta e sistemata lateralmente, senza la frangia che occupa la fronte.
Si possono creare delle curtain bangs, cioè delle ciocche poste ai lati del viso come una sorta di sipario, oppure un ciuffo unico generato da una riga laterale e ben strutturato, che dona un tocco glamour e molto femminile.
La vera bellezza di questo taglio è la possibilità di giocare ogni giorno con le lunghezze, senza rinunciare alle pettinature o optando per la chioma sciolta e ribelle, magari nella sua versione liscia.

Mullet donna con capelli corti o lunghi

I capelli corti non sono affatto una barriera per il Mullet donna, a patto che per la parte posteriore si riesca a mantenere qualche centimetro in più rispetto a quella anteriore.
Si tratta di un taglio perfetto per la stagione estiva, che protegge dal caldo, dona personalità e allo stesso tempo può essere lasciato riccio e selvaggio anche al mare.
I capelli lunghi offrono comunque un maggiore margine di manovra, in quanto è possibile accentuare ancora maggiormente la scalatura e giocare con ciuffi laterali, frange dritte o ciocche a sipario, cambiando la propria immagine ogni giorno.

Mullet donna con capelli ricci o lisci

Gli annoi ’80 hanno visto spesso il mullet donna abbinato ai capelli ricci, per dare un tocco ancora più sbarazzino all’acconciatura.
I ricci corti appaiono così ordinati ma originali, così come quelli lunghi selvaggi e indomabili.
La versione liscia del mullet è più raffinata, senza però perdere il dinamismo della scalatura.